FAQ

[Tassa automobilistica]

Cosa si intende per veicolo nuovo ai fini fiscali?

AI fini fiscali si intende per nuovo:

-       un veicolo nuovo di fabbrica di provenienza UE che non è mai stato immatricolato;

-       un veicolo già immatricolato in uno stato UE che non ha percorso più di 6.000 chilometri e non ha più di 6 mesi d'età (dall'immatricolazione).

[Tassa automobilistica]

Devo comunicare ad Alto Adige Riscossioni di avere pagato una cartella esattoriale che ho ricevuto da Agenzia delle Entrate-Riscossione (ex Equitalia)?

No, il pagamento integrale della cartella esattoriale presso Agenzia delle Entrate-Riscossione (ex Equitalia) estingue la pretesa tributaria alla quale fa riferimento la cartella medesima.

[Tassa automobilistica]

Come posso presentare la domanda di esenzione a favore di soggetti con disabilità?

La domanda può essere presentata compilando il seguente modulo.
[Tassa automobilistica]
Come posso pagare la tassa automobilistica per l’anno in corso?

Il pagamento della tassa automobilistica per l’anno in corso è possibile:

- Sul sito internet di ACI

- Tramite l’internet banking del proprio istituto di credito

- Tramite l’app IO

- In una Delegazione ACI (clicca QUI per visualizzare l’elenco completo)

- In un’Agenzia di pratiche automobilistiche autorizzata (clicca QUI per visualizzare l’elenco completo)

- Nelle tabaccherie convenzionate e nei punti vendita Sisal

- Presso gli sportelli bancari Raiffeisen attivi

- Negli Uffici postali

[Tassa automobilistica]

Dove posso ottenere informazioni sul c.d. “superbollo”?

Il c.d. “superbollo” è la tassa addizionale erariale alla tassa automobilistica e deve essere corrisposta allo Stato attraverso l’Agenzia delle Entrate. Per informazioni è quindi competente l’Agenzia delle Entrate.

[Tassa automobilistica]

Come posso pagare la tassa automobilistica per un’annualità pregressa, per la quale non è ancora stata avviata la procedura di riscossione coattiva?

Il pagamento della tassa automobilistica per un’annualità pregressa è possibile:

-       Tramite l’internet banking del proprio istituto di credito (solo se in possesso di un avviso di pagamento)

-       In una Delegazione ACI (clicca QUI per visualizzare l’elenco completo)

-       In un’Agenzia di pratiche automobilistiche autorizzata (clicca QUI) per visualizzare l’elenco completo)

-       Nelle tabaccherie convenzionate e nei punti vendita Sisal

-       Presso gli sportelli bancari Raiffeisen attivi

-       Negli Uffici postali

Attenzione: in questo caso è necessario indicare, oltre alla targa del veicolo, la scadenza (mese/anno) e la durata del periodo tributario per il quale effettuare il versamento (per esempio dodici mesi).

[Tassa automobilistica]

Siamo un’associazione senza scopo di lucro: abbiamo diritto all’esenzione dalla tassa automobilistica?

La legge provinciale prevede l’esenzione per i veicoli esclusivamente destinati all’attività di trasporto o di promozione della autonoma locomozione dei disabili. Tale attività deve essere espressamente prevista nello statuto e gli adattamenti apportati ai veicoli devono risultare dalla carta di circolazione.

[Tassa automobilistica]

L’autovettura deve essere di proprietà del soggetto disabile?

Non necessariamente. L’esenzione spetta alla persona disabile intestataria del veicolo oppure ad altra persona intestataria del veicolo, purché il disabile ne sia fiscalmente a carico. L'esenzione è concessa per un solo veicolo e la targa dello stesso deve essere indicata al momento della presentazione della domanda.

[Tassa automobilistica]

In quali casi viene concessa l’esenzione dal pagamento della tassa automobilistica a favore di soggetti con disabilità?

L’esenzione dal pagamento della tassa automobilistica viene concessa nei seguenti casi:

-       Ridotte o impedite capacità motorie permanenti (art. 3, comma primo, legge n. 104/1992). (Il veicolo deve essere dotato di adattamenti funzionali alla guida da parte del disabile o al suo trasporto indicati nella carta di circolazione.)

-       Disabilità grave (art. 3, comma terzo, legge n. 104/1992): grave limitazione della capacità di deambulazione oppure pluriamputazioni.

-       Cecità assoluta o parziale o ipovedente grave (legge n. 138/2001, legge n. 342/2000).

-       Sordità dalla nascita o da prima dell’apprendimento della lingua parlata (legge n. 381/1970, legge n. 342/2000).

-       Handicap psichico o mentale con indennità di accompagnamento (art. 3, comma terzo, legge n. 104/1992).

-       Sindrome di Down

La condizione di portatore di handicap deve risultare da certificazioni rilasciate da Commissioni mediche pubbliche.

[Tassa automobilistica]
Ho effettuato un versamento non dovuto a un’altra Regione oppure alla Provincia autonoma di Trento. A chi devo rivolgermi per chiedere il rimborso?

In tal caso la richiesta di rimborso non deve essere inviata alla Provincia autonoma di Bolzano, ma all’ente beneficiario del pagamento (altra Regione o Provincia autonoma di Trento).

Società

Alto Adige Riscossioni Spa
C.F./P. IVA 02805390214, n. REA 207128
Capitale sociale Euro 600.000,00 i.v.
Società per azioni soggetta all’attività di direzione e coordinamento della Provincia Autonoma di Bolzano

Contatti

Via J. Mayr Nusser 62/D
39100 - Bolzano
tel. +39 0471 316400
fax +39 0471 316491 oppure 316492
e-mail: info@altoadigeriscossioni.it